Giugno dipinge nuovi orizzonti per Crearts

Con giugno cambia proprio il modo di affrontare… la scrivania!
Ci siamo velocemente ricomposti ad una nuova esigenza, quella del condizionatore, perché c’è chi dice che batte proprio sul collo con conseguenze spiacevoli. Primi sintomi di vecchiaia. Adesso non è che bisogna proprio cercare di capire chi sia.
Abbiamo trovato un sistema e tutto a posto. Stiamo freschi (insomma).

Come ogni mese abbiamo raccolto un po’ di notizie.

È successo che in Tgroup non si dimenticano mai le date dei compleanni, di conseguenza, doverosi festeggiamenti per Antonio Terracciano in occasione del suo 50° e doverosi ringraziamenti a tutti i dipendenti per il raggiungimento dei 29 anni di Tgroup.
In questo clima, una nuova partnership che guarda in Grecia è giunta così, al momento giusto. Come regalo. Per guardare verso nuovi orizzonti, con nuovi occhi.

Dovremmo imparare tutti a guardare così rispetto al lavoro eseguito per il Cliente.

E, mentre Tgroup insegue la velocità con l’intermodale espresso, il Gruppo Torello insegna un modo di fare impresa con i suoi servizi esclusivi, gli eventi di formazione/recruiting dall’Università di Salerno alla Bocconi di Milano (senza mancare di fare un salto a Parma per il CIBUS, a Parigi per il meeting annuale organizzato dal Transfrigoroute International, addirittura in Cina). E, nel caso ve lo foste perso, qui dall’avvenimento all’evento, il Torello Meets raccontato da una nuova penna (a proposito, i mezzi presentati al Torello Meets sono stati già immessi nel DIF Network).

Intanto, ci rifugiamo in ufficio. Tra poco si stacca, ma ci aspetta quel piccolo sforzo che vale la corsa di un intero anno. In questo momento siamo al lavoro su un progetto molto importante. Vi ricordate di quando dicemmo che ci stava qualcuno/qualcosa – di cui non potevamo dire – che si chiamava PNP? Altri indizi: c’è un luogo fisico, su tutti, a definirlo: Bologna.
Si entra nel vivo adesso e ci sono buone ragioni per credere che sarà un progetto che ci regalerà tante soddisfazioni. Perché?
Perché abbiamo sdoganato veramente dei concept nel settore che prima erano impensabili.
Basta questa foto per essere esaustivi?

Un altro mese è andato, ad accompagnarlo una nuova playlist (ognuno avrà pensato a qualcosa).
Ci ritroviamo qui, nientemeno che a luglio. Nell’interesse di tutti 😛