Interbrand Best Global Brands 2014

Interbrand Best Global Brands è giunto alla sua quindicesima edizione stilando l’annuale classifica dei 100 marchi mondiali di maggiore valore al mondo. Quello che è emerso dalla classifica è la conferma per il secondo anno consecutivo dei due colossi tecnologici: Apple a cui segue Google sul podio.

Altri dati interessanti che meritano una nota:
Facebook si segnala come il marchio con la crescita più rilevante; Huawei, il provider di telecomunicazioni cinesi e apparecchiature di rete, è la prima società cinese della storia a comparire sulla classifica di Interbrand.

L’Italia si conferma il paese di esportazione del lusso comparendo con i marchi Gucci e Prada che occupano rispettivamente la 41a e la 70a posizione nella classifica.

Nel determinare i primi 100 marchi di maggior valore ogni anno, Interbrand analizza tre aspetti chiave che contribuiscono ad accrescere il valore di una marca:

  • la performance finanziaria del prodotto e del servizio di marca;
  • il ruolo che il marchio svolge nell’influenzare la scelta del cliente;
  • la forza del marchio deve comandare un supplemento di prezzo o di entrate sicure.

Apple e Google sono una testimonianza del potere di brand building. Ciò che fanno questi leader è costruire con i loro utenti una co-creazione di senso e valore. Questi grandi brand hanno recepito l’importanza di catturare l’attenzione attraverso la componente immateriale legata a beni e servizi “con la creazione di esperienze, contestualmente rilevanti, sempre più basata su un ecosistema globale di prodotti e servizi integrati, sia fisico che digitale” .

Le aziende vendono prodotti, ma i consumatori acquistano marche. E le marche sono il risultato e la stratificazione di significati, valori intangibili, storia, cultura, ma soprattutto relazioni.

— Giampaolo Fabris