Un rientro in Crearts – Anna Dell’Aversana

Il 2017 coincide con il suo rientro ufficiale, anche se nei mesi scorsi ha già partecipato a diversi progetti. Più che una new entry è un rientro. Sì, perché Anna fonda la Crearts insieme a Vittorio nel lontano 2006, definendo un’idea di piccola azienda che si occupa di advertising in modo… diverso, dove la contaminazione artistica resta uno dei linguaggi con cui l’agenzia parla e comunica la propria personalità. Da allora si sono ben guardati dall’allontanarsi dalle loro radici e dall’influenza che l’arte ha esercitato sulla propria vita/formazione.

Oggi Crearts ha subito delle modifiche sia in luogo delle persone che la compongono, e che provengono da formazioni così differenti tra loro, sia per adattarsi alle esigenze di un settore che tende a rispecchiare un contesto sociale complesso, mischiando continuamente le carte in tavola.

Il suo contributo darà forma “visiva” alle strategie di comunicazione occupandosi di social photo. Un apporto che andrà a coadiuvare l’area visual, per rappresentare visivamente la sintonia tra azienda e persone, andando ad evidenziare, interpretare e leggere quello spazio – spesso trascurato – occupato dalle relazioni che un brand riesce a creare.

Con idee ben precise e con uno strumento in grado di amplificare la comunicazione, Anna sperimenta la creatività e la trasforma in un prodotto al servizio del cliente. Oltre il progetto di comunicazione.