Il team building Amendola visto da Crearts

Dove eravamo rimasti? Ah sì; poi Amendola ha richiamato.

Qualche settimana fa anticipavamo che con l’Azienda erano in corso un po’ di progetti, alcuni portano proprio la nostra esperienza diretta, come quello del team building che ha letteralmente “trascinato” il gruppo di lavoro fuori dagli uffici per passare del tempo insieme. Of course, noi con loro.

È così che ci siamo ritrovati ad essere coinvolti nel bel mezzo di un set di cucina, creato per far vivere al team Amendola un’attività diversa da quella quotidiana, dove dove ogni singola persona ha fatto la sua parte al meglio per la buona riuscita dell’esperienza ma soprattutto per portarsi a casa un po’ dell’altro. Una situazione collaborativa di conoscenza che è stata formativa anche per noi, lì ad osservare le dinamiche createsi, per poterne catturare i loro momenti ma anche l’esperienza che abbiamo vissuto noi in quella situazione.

Lavoriamo in team, come Amendola, e come forse la maggior parte delle aziende che lavora su progetti e clienti fidelizzati (sarebbe auspicabile sempre. In caso contrario, non sapete cosa vi perdete!) dove intervengono il rispetto dei ruoli, la consapevolezza delle proprie responsabilità, il coordinamento e il confronto. In un clima amichevole.

Perché per produrre c’è bisogno di feeling. Certo, a volte anche capirsi al volo. Ma insomma, chi è che lavora ancora in un clima non amichevole? Volete sapere il solo ingrediente che è davvero servito? Il divertimento! Chissà, potrebbe essere che faremo anche noi un’esperienza di team building