Posted on / by Michelle Lampitelli / in Branding

Da modello multimarca a derivato: la brand architecture di Samag Holding Logistics

È un operatore logistico riconoscibile e inclusivo. Ce ne accorgiamo sicuramente dalla grammatica visuale, ma prima di arrivare ad un’identità che portasse riconoscibilità alle aziende del Gruppo, Samag H.L. ha fatto un’importante operazione di rebranding – qui – che ha aperto la strada alla definizione dei profili di ciascuna azienda della Holding.

Samag H.L.cresce molto in fretta. Il portfolio marchi in pochi anni si è arricchito a seguito di fusioni, acquisizioni e investimenti mirati. Molto professionalizzata, troppo specializzata perché le aziende incorporate rischiassero l’anonimato. Ad un certo punto si è fermata e, insieme, abbiamo raccolto tutti i marchi portandoli in un corpus organico e coerente.
Parlava di un noi, perciò recepire il payoff della Holding come direzione da intraprendere è sembrata una scelta naturale: rely on è diventato la radice di una precisa strategia di valorizzazione delle singole competenze.

Stessi valori, differenti attività

In uno spazio convergente, dove si può realizzare tutto ciò che ruota intorno ai servizi di logistica, Samag H.L. unisce e differenzia: indica i valori da recepire e lascia spazio alle competenze che creano specializzazione.

I loghi a marchio Samag H.L. sono caratterizzati da un endorser: rely on

Nella costruzione dell’architettura di marca il payoff di ogni azienda segue il mother brand beneficiando dei suoi valori di affidabilità – rely on – ma se ne differenzia per l’ambito di competenza. Risultato? Una grammatica visuale che parla in maniera semplice e diretta.

 

Cliente: Samag Holding Logistics S.p.A.
Direzione creativa: Vittorio Varavallo
Copy: Michelle Lampitelli
Brand identity: Vincenzo Compagnone