Posted on / by Michelle Lampitelli / in Logo & Identity, Stories

La A di Crearts, la B di B2B. Inizia un nuovo corso

Crearts ha ben 13 anni. Non saranno tanti, ma quanto possono essere travolgenti 13 anni vissuti in una fase di grandi cambiamenti per il mondo della comunicazione è una tendenza che non possiamo non considerare!

Riannodare. È la nostra parola per introdurre questo nuovo corso. Riannodare i fili di una storia che ha nella a il suo patrimonio. Abbiamo incrociato i fili della storia di Crearts alle voci, alle esperienze e ai racconti delle voci che, messe insieme, portano a questa Crearts. 

Il collante di questi anni è stata la a che si trovava in mezzo a Crearts, il symbol che si è mostrato sempre disposto ad accogliere nuove esperienze. Adatta e adattiva la a ha spostato spesso confini, fisici e virtuali, restando sempre sé stessa nel suo entusiasmo iniziale.

Nel 2016 scrivevamo un payoff che accompagnava i progetti di allora. Ne è passata di acqua sotto i ponti. Simplify experience non ci soddisfa più, vogliamo essere più mirati. Abbiamo scelto di lavorare su esperienze, quelle che si fanno per il cliente. Con il cliente. Impossibile oggi non far riferimento al nostro cliente, legato essenzialmente al settore B2B. Un settore che ci ha permesso di crescere con consapevolezza.

Il passo successivo è stato dunque quello di inserire confini (l’esplicito riferimento al B2B) ma immaginare nuovi orizzonti, insieme. Crearts da oggi ha un payoff molto concreto: B2B experience. Desideriamo riconoscerci in quello che facciamo, in quello che tiriamo fuori da varie competenze, unite a formare una voce. 

Virtuosa e consistente, la nostra a resta un patrimonio da cui attingere idee efficaci oggi e futuribili domani. In quella a ci abbiamo messo confini da cui partire e visto orizzonti da raggiungere. Abbiamo appena iniziato. 

Abbiamo incrociato le voci della storia di Crearts.